COMUNICAZIONE | Eventi culturali

COMUNICAZIONE

Organizzazione e promozione di eventi culturali

sabato 26 marzo, 10:30-17:30

domenica 27 marzo, 10:30-16:30

minimum fax, via Pisanelli 2, Roma

Gli eventi culturali possono essere considerati dei prodotti editoriali a tutti gli effetti. Rossano Montaruli di Laterza ci guida nel lavoro di progettazione, organizzazione, fundraising e promozione degli eventi di questo tipo.

Prima giornata

1. L’evento culturale

L’evento dal vivo come prodotto editoriale: il compito di un editore è quello di divulgare storie/scrittori (per la fiction) o conoscenza/studiosi (per la saggistica). L’evento può essere lo strumento di questa divulgazione. Come per un buon libro può essere la scrittura, la “forma” di un evento contribuisce non poco al suo successo: linguaggio accessibile, racconto curato, supporti multimediali, letture, interazione col relatore. Frequentare un evento dal vivo deve essere un’emozione unica, mai uguale a se stessa.

– Il valore promozionale degli eventi culturali: un evento diventa un’occasione per aprire o mantenere vivo il dibattito su un tema; aumentare la notorietà di un relatore/autore; conquistare nuovi lettori…

2. La progettazione: da un’idea alla definizione del budget

3. Fundraising
Come si finanziano gli eventi: è l’antica storia dell’uovo e della gallina, chi sarà nato prima? Un evento culturale si realizza se esiste la copertura costi della produzione o nasce a prescindere da chi ne coprirà i costi? Come si fa? A chi ci si rivolge se non esiste un committente? Ma è vera la leggenda del crowdfounding? Gli sponsor si sono estinti come i dinosauri? Ma, soprattutto, può far guadagnare?

4. La misurazione dei risultati: ritorno economico e di immagine

5. Gli strumenti del mestiere, con chi e con cosa lavora un organizzatore di eventi: note metodologhe e pratiche, dal fund raising alla contrattualistica, dalla promozione al controllo dei risultati

6. Case study:

  • Le Lezioni di storia, dalla progettazione editoriale al sold out degli abbonamenti: un evento pluridecennale che ha raggiunto più di 200 mila persone
  • Nuovi progetti di divulgazione culturale

Seconda giornata

  • Presentazione dei festival culturali, breve storia italiana dal primo festival al proliferare di appuntamenti in tutto il paese. Cosa contribuisce al successo di un buon festival e cosa dobbiamo evitare: buone e cattive pratiche
  • Illustrazione di tutte le fasi di realizzazione di un festival: l’esempio del Festival dell’Economia di Trento, dall’ideazione del tema di ciascuna edizione al controllo dei risultati, 12 mesi di lavoro
  • Nuovi progetti e la rete: gli eventi online da necessità a una opportunità nuova per organizzatori e fornitori
    L’emergenza pandemica, il divieto di ritrovo e assembramento: come è cambiato negli ultimi mesi lo scenario
  • Contenuti e Know How, nuova merce sul mercato dei prodotti culturali

Esercitazione pratica
Proveremo insieme a definire un’idea e un progetto di evento culturale dal vivo tracciandone le linee di contorno

  • Progettazione: i partecipanti, in gruppi, dovranno ideare un evento, stilarne budget, piano di comunicazione e schema di produzione.
  • Presentazione: i gruppi presenteranno le proprie idee, che verranno poi discusse e verificate insieme.

COSA SI IMPARA

  • come progettare al meglio un evento culturale
  • quali scelte fare per finanziarlo
  • come organizzarlo in pratica

DOCENTI

Rossano Montaruli è responsabile degli eventi Laterza.

Leggi tutto »

ISCRIZIONI

  • SCRIVICI

    Manda una richiesta di iscrizione a:

  • QUOTA

    275,00 euro (225,40+iva)

    *Sono previste quote ridotte per chi frequenta più moduli.

  • PREISCRIZIONE ONLINE

    Per fermare subito il tuo posto, compila il form di preiscrizione.