Se vuoi scrivere, leggi: tre percorsi di lettura

Se vuoi scrivere, leggi: tre percorsi di lettura


Per saper scrivere bisogna leggere: anche se questa frase suona come un vecchio adagio, il senso di quello che dice resta vero e inoppugnabile. Poiché non vediamo l’ora di immergerci nei nostri weekend di scrittura, vi facciamo un piccolo spoiler: ecco i testi imprescindibili selezionati dai nostri docenti.

Giocare con le figure (retoriche)

A chi vuole familiarizzare con le figure retoriche e individuarne tutte le potenzialità narrative (che approfondiremo nel seminario Giocare con le figure), Carola Susani segnala:

Beppe Fenoglio, Una questione privata
Alberto Moravia, Gli indifferenti
Elsa Morante, L’isola di Arturo
Fausta Cialente, Cortile a Cleopatra
Lalla romano, Nei mari estremi
Walter Siti, Il Contagio
Emanuele Trevi, Due vite
Michele Mari, Tu sanguinosa infanzia
Raymond Queneau, Esercizi di stile


Per brevità chiamato racconto

A chi vuole cimentarsi nella stesura di racconti brevi e brevissimi (e seguire il seminario Per brevità chiamato racconto) Danilo Soscia suggerisce:

  • Antico Testamento, Libro di Giona.
  • Vangelo secondo Matteo, 25, 14-30 (Parabola dei talenti).
  • Giovanni di Patmos, Apocalisse, 8-10.
  • Omero, Odissea, I-IV (in particolare i passi dedicati agli scambi di Telemaco con Nestore e con Menelao).
  • Eschilo, Agamennone, Quinto episodio (Clitennestra esce dalla reggia con l’ascia bipenne, fino all’ingresso in scena di Egisto).
  • Apollodoro, Biblioteca, Libro III, 5, 7-9 (Mito di Edipo).
  • Edgardo Franzosini, Il mangiatore di carta.
  • Petronio Arbitro, Satyricon, 111-112 (La matrona di Efeso).
  • Apuleio, Metamorfosi, X, 1-13 (Racconto della resurrezione).
  • Gian Francesco Straparola, Le piacevoli notti, XI, 1 (La gatta senza stivali).
  • Matteo Bandello, Novelle, III, 10: Fra Bernardino da Feltro volendo porre San Francesco sovra tutti i santi, è da uno scolaro beffato.
  • Guy de Maupassant, Racconti fantastici. Il racconto: Accanto a un morto.
  • Goffredo Parise, Sillabari. Il racconto: Matrimonio.
  • Benjamin, Racconti. Il racconto: Rastelli racconta…
  • Saki, Racconti. Il racconto: Il topolino.
  • Borges, Libro degli esseri immaginari, Il cavallo di mare.
  • Charles Bukowski, Storie di ordinaria follia. Il racconto: Un brutto viaggio.
  • J. Rodolfo Wilcock, Il libro dei mostri. Il racconto: Cardinale Mondo Tuto.
  • J. Rodolfo Wilcock, La sinagoga degli iconoclasti. Il racconto: Aaron Rosenblum.
  • Luigi Malerba, Le rose imperiali. Il racconto: Il letterato Chung.
  • Dino Buzzati, La boutique del mistero. Il racconto: Lo scarafaggio.
  • Italo Calvino, Le città invisibili. Le città nascoste, 5 (Berenice).
  • Franz Kafka, Un medico di campagna. Il racconto: Un sogno.
  • Jorge Luis Borges, Il libro di sabbia. Il racconto: L’altro.
  • Anton Čechov, Racconti. La morte dell’impiegato.
  • Julio Cortazar, Fine del gioco. Il racconto: Il fiume.
  • Marguerite Yourcenar, Novelle orientali. Il racconto: Kali decapitata.
  • Raymond Carver, Vuoi star zitta per favore?. Il racconto: Il padre.
  • Hu Yua, Le cose del mondo sono fumo. Il racconto: Il giorno che fischiava il vento di nordovest.
  • Gao Xingjian, Una canna da pesca per mio nonno. Il racconto: Il crampo.
  • Akutagawa Ryunosuke, Rashomon e altri racconti. Il racconto: Il registro dei morti.
  • Marcel Schwob, Vite immaginarie. Il racconto: Paolo Uccello.
  • Danilo Kiš, Enciclopedia dei morti. Il racconto: È glorioso morire per la patria.
  • Gabriel García Márquez, Dodici racconti raminghi. Il racconto: La luce è come l’acqua.
  • Nagib Mahfuz, La taverna del gatto nero. Il racconto: Il paradiso dei bambini
  • Anonimo, Novellino, XXI: Come tre maestri di nigromanzia vennero alla corte dello ‘mperadore Federigo.
  • Ljudmilla Petruševskaja, C’era una volta una donna che cercò di uccidere la figlia della vicina. Il racconto: Vendetta.
  • Giovanni Boccaccio, Decameron,IV, 5: Elisabetta da Messina o Il vaso di basilico.
  • Luigi Pirandello, Novelle per un anno. La novella: Una giornata.
  • Tommaso Landolfi, Ombre. Il racconto: La moglie di Gogol’.
  • Giorgio Manganelli, Centuria. Il racconto: Quattro.
  • Primo levi, Vizio di forma. Il racconto: Knall.
  • Daniele Del Giudice, I racconti. Il racconto: Ritornare a Sud.
  • Michele Mari, Euridice aveva un cane. Il racconto: Un sogno bruttissimo.
  • Aldo Nove, Superwoobinda. Il racconto: Gesù che balla.
  • Vitaliano Trevisan, Shorts. Il racconto: Kilti.
  • Davide Orecchio, Mio padre la rivoluzione. Il racconto: Lettera ai cittadini sovietici nell’anniversario della rivoluzione.

Litigare con cura: i dialoghi

A chi vuole perfezionare la scrittura dei dialoghi (e magari partecipare al weekend di scrittura Litigare con cura) Carola Susani consiglia:

Hemigway, I quarantanove racconti
Pasolini, Ragazzi di vita
Marcel Proust, All’ombra delle fanciulle in fiore
Ivy Compton-Burnett, Fratelli e sorelle


Comments are closed.
Prossimi corsi

  1. «Casa d’altri», gruppo di lettura: Tolstoj

    5 Maggio @ 18:00 - 19:30
  2. Diritti | Agente letterario e fiere internazionali

    8 Maggio @ 10:30 - 9 Maggio @ 16:30
  3. Commerciale | I numeri prima delle lettere

    15 Maggio @ 10:30 - 16 Maggio @ 16:30
  4. Laboratorio narrativa | Il personaggio nella letteratura

    16 Maggio @ 10:30 - 17:30
  5. Commerciale | Filiera e marketing

    22 Maggio @ 10:30 - 23 Maggio @ 16:30